Il momento della nanna è diventato una parte della giornata magica e speciale
(Elisa Papa, mamma di Lea e Ludovica)

“Una mamma serena significa un bambino felice: ecco come aiutare anche il neonato più agitato ad addormentarsi facilmente e dormire bene”

Finalmente online il corso che insegna ai neo-genitori a non avere più problemi con il sonno del bambino e riconquistare la tranquillità (e il meritato riposo!)

Il corso online che insegna ai neo-genitori a non avere più problemi con il sonno del bambino

Mamma serena = bambino felice: come aiutare il neonato a dormire bene”

Il corso online che insegna ai neo-genitori a non avere più problemi con il sonno del bambino

Cara amica,

avere dei figli è bellissimo, ma non esiste una vera “scuola” per genitori! Ed è assurdo, se pensi che si tratta del lavoro più difficile del mondo. Lo so bene perché ho due bellissime bambine, e ho vissuto con mia moglie le emozioni e le paure dei primi tempi.

Per questo voglio parlarti di un progetto che ho ideato, insieme a lei, proprio per aiutare i neo-genitori e in particolare le mamme. So che hai tante cose a cui pensare, ma se dedicherai qualche minuto alla lettura di questa pagina prometto che sarà tempo ben speso e rimarrai stupita dalla quantità di informazioni utili che riceverai.

Infatti tra poco scoprirai come vivere in armonia questo percorso, aiutando il piccolo di casa a crescere sano e felice.

Prima però concedimi una breve riflessione, fondamentale per sintonizzarci sulla stessa lunghezza d’onda.

Si pensa che nel momento stesso in cui partorisce una mamma sia in grado, grazie all’istinto materno, di fare sempre le scelte migliori e che sappia in anticipo cosa fare per dare a suo figlio tutto ciò di cui ha bisogno.

Una mamma lo sente”, dicono, “Una mamma lo sa”…

Ma come puoi saperlo se non c’è nessuno a spiegartelo?

Il fatto è che, al giorno d’oggi, viviamo vite molto più autonome e solitarie di un tempo. Non esiste più il “villaggio” in cui tutti danno una mano a crescere e accudire i nuovi nati.

Certo, ci sono molti siti internet che parlano di maternità, ma in rete si trova tutto e il contrario di tutto. Un caos assoluto, pieno di teorie assurde e spesso dannose per il bambino.

È davvero dura, perché purtroppo nessuno insegna più alle donne il difficile mestiere di essere madre. Devi imparare in fretta e cavartela da sola.

Sin dall’inizio della gravidanza sei catapultata in un mondo sconosciuto, in cui all’improvviso devi gestire tante situazioni delicate.
Dopo il parto, poi, hai l’impressione di essere salita su una giostra impazzita.

Soprattutto quando arriva il momento della nanna!

I nonni quando ci sono possono aiutarti durante il giorno, ma di notte lo scenario cambia e sei senza risorse.

Alcuni bambini hanno difficoltà ad addormentarsi o si svegliano molte volte durante la notte, piangendo disperati. In quei momenti la paura che il piccolo stia male si mescola a un bisogno di dormire così profondo da annebbiare il cervello.

È una sensazione che probabilmente conosci: sei stanca e preoccupata, hai l’impressione di vivere da settimane un’unica giornata infinita, e hai tante domande che non trovano risposta.

Sta male?

Ha mangiato qualcosa che gli ha fatto male?

Perché non riesco a capire che cos’ha?

E poi, la peggiore di tutte: “Sarò mai all’altezza? ”.

Prima di tutto, sappi che non sei sola. Lavoro da anni con le mamme, e ognuna di loro si è sentita almeno una volta inadeguata. Credimi, non è così.

Sei la migliore madre che un bambino potrebbe mai avere. Hai solo bisogno di una guida

Diciamoci la verità… gli ospedali e i pediatri non aiutano. Sono esperti di malattie ma non sanno niente di allattamento, nanna, armonia familiare e tutto ciò che riguarda la sfera psicologica ed emotiva del bambino. Ti danno consigli sbrigativi e generici, non adatti al caso specifico che stai vivendo.

E vogliamo parlare delle informazioni che hai imparato durante il corso pre-parto? Riguardano solo il lato tecnico della nascita, senza dirti nulla su cosa succede dopo.

Le nonne? Peggio ancora. Se hai la fortuna di averle entrambe vicine avrai notato che sono in competizione tra loro. Una dice “bianco” e l’altra dice “nero”, e ognuna pretende che consideri i suoi suggerimenti come verità assoluta, anche se poi non è certo lei che deve trovare una soluzione quando è notte e il piccolo piange.

Ma soprattutto… sono ferme a decenni fa! Consigliano spesso rimedi anni ‘70, come allattare il bambino ogni 3-4 ore, non prima, anche se sta strillando per la fame.

Oppure danno consigli sulla nanna basati su testi di pedagogia arretrati e DANNOSI per la psiche del piccolo. Sono metodi divulgati come “scientifici”, ma che poggiano su dicerie e pratiche ormai superate.

Ecco qualche esempio, giusto per metterti in guardia nel caso qualcuno dovesse cercare di rifilarti queste teorie preistoriche:

Metodo Estivill (1999), una rielaborazione del metodo Ferber, che si basa sul lasciar piangere il neonato finché non si addormenta per sfinimento;

Metodo Ferber (1985), propone di ignorare il pianto del neonato che non riesce a dormire, lasciandolo solo a intervalli sempre crescenti;

Metodo Hogg (2001), consiglia di imporre al neonato una rigida routine diurna e notturna, per forzarlo a dormire.

Negli anni queste teorie sono state confutate e i loro autori costretti a ritrattare, perché questi metodi provocano danni psicologici ai bambini.

Purtroppo però sono ancora usate a piene mani da tanti “consulenti” che si spacciano come esperti del sonno dei bambini.

Su internet puoi trovarne a bizzeffe, e alcuni a un occhio inesperto possono sembrare più che qualificati, perché hanno lauree altisonanti o rivendicano una grande esperienza come tata. Poi però scopri che consigliano di lasciar piangere i neonati, o suggeriscono simili abitudini barbariche.

Voglio darti un consiglio: se mai dovessi incontrare qualcuno di questi “esperti”, ignoralo e allontanati prima possibile, perché le loro pratiche sono dannose per la psiche dei più piccoli!

Secondo la teoria dell’attaccamento, dello psichiatra e psicoanalista John Bowlby, infatti, nei primi tre anni del bambino è pericoloso ignorare il suo pianto.

Se viene lasciato a disperarsi e la mamma non risponde, il piccolo si sente abbandonato. Certo, può imparare ad addormentarsi da solo, ma perde fiducia. Cresce pieno di paure e diventa un adulto ribelle e insicuro. Senza contare che se lo lasci piangere può andare in ansia, in iperventilazione… insomma, i pericoli non si contano.

Ora dimmi, c’è qualcosa di peggio che sentire un neonato piangere terrorizzato? È una cosa che spezza il cuore, una tortura per il bambino e i genitori…

Eppure, queste teorie crudeli continuano a essere di moda!

Forse ne sei persino stata vittima da piccola, perché un tempo sembravano valide, ma non è un buon motivo per continuare a seguirle.

È arrivato il momento di spezzare il ciclo.

Chi sono io per dirti questo?
E perché dovresti fidarti di me?

Hai ragione a chiedertelo. Di certo non ne puoi più di persone che pretendono di dire la loro su come dovresti fare la mamma, e infatti non è questa la mia intenzione.

Voglio aiutarti a trasformare la grande sfida della maternità in una meravigliosa avventura.

Mi chiamo Samuel Dallarovere e sono un osteopata dell’infanzia, consulente pediatrico e coach del sonno dei bambini. Insieme a mia moglie (nonché collega) Stefania Pagge tratto ogni giorno nel nostro studio a Saluzzo i disturbi di neonati e bambini in tenera età.

Negli anni ho capito che anche i bambini che non hanno problemi fisici possono soffrire di disturbi del sonno. Ho iniziato così a studiare più a fondo il comportamento e la psicologia dei neonati.

Questi studi mi hanno portato a sviluppare un nuovo metodo, che insegna alle mamme e ai papà come affrontare al meglio l’avventura di essere genitori soprattutto nei primi anni (che sono anche i più difficili). Un sistema che va oltre le teorie antiquate che ancora oggi puoi trovare sul web, inefficaci e assolutamente generiche.

Il mio metodo è stato pensato per dare a ogni genitore la possibilità di capire le reali esigenze di suo figlio, perché sono convinto che ogni bambino sia unico.

Io e Stefania abbiamo scritto un saggio sull’argomento, intitolato Nannasana ed edito da Fusta Editori.

Grazie a Nannasana aiuto centinaia di papà e mamme ogni anno a risolvere i problemi dei loro bambini e ritrovare la serenità.

Ho allargato poi i miei studi agli altri aspetti che preoccupano le neo-mamme, come l’allattamento, la gestione di varie difficoltà (coliche infantili, reflusso, dentizione… giusto per fare qualche esempio), la cura del neonato e lo sviluppo di un buon equilibrio psicologico.

In un primo momento ho offerto queste consulenze solo dal vivo in studio, poi ho deciso di creare un corso online, per permettere anche ai genitori che vivono lontano da Cuneo di ricevere questi consigli importantissimi per la salute e la crescita dei loro bambini.

Ecco cosa pensano i genitori dei miei piccoli pazienti del mio lavoro:

Ora che mi sono presentato, permettimi di andare dritto al punto e farti una semplice domanda…

Vuoi diventare una mamma serena, che sa aiutare suo figlio a dormire tranquillo e crescere sicuro e felice SENZA farlo piangere?

Non ho dubbi, la risposta è sicuramente sì.

Ed è il motivo principale per cui ho creato questo progetto. Da genitore e da medico non sopporto di sentire un bambino piangere. Non riesco a restare indifferente e non potrei mai accettare di lasciarlo solo e farlo sentire abbandonato solo perché qualche studioso d’altri tempi sostiene che sia “per il suo bene”.

E sono certo che la pensi come me.

Grazie al mio metodo potrai guidarlo con amore al momento della nanna, fargli trascorrere una notte serena, assicurarti che stia bene e che cresca sano e sicuro di essere amato.

In più, ciliegina sulla torta, potrai riposare tranquillamente!

Non assicuro ovviamente che dormirai otto ore filate come prima della sua nascita. Ma ci saranno meno risvegli, più armonia in casa e soprattutto saprai cosa fare quando si sveglia.

Ti chiedi come sia possibile?

Lascia allora che spenda qualche parola per spiegarti meglio perché stai avendo difficoltà con la nanna.

Per cominciare partiamo da un concetto base:

Se il bambino piange non è perché vuole fare i capricci!

Per aiutarlo devi prima capire cosa c’è che non va

Ci potrebbe essere qualcosa nell’ambiente che lo disturba, potrebbe avere freddo, caldo, fame, paura o un insieme di queste cose.

Il sonno (o la sua mancanza) dipende da varie cause, e il primo passo è comprenderle. Il fatto però è che non si può generalizzare.

Tieni presente che:

secondo il New York Longitudinal Study (NYLS), condotto dagli psichiatri Alexander Thomas e Stella Chess, ogni bambino ha il proprio temperamento, una tendenza di comportamento che devi imparare a conoscere. In questo modo riuscirai a comprendere meglio i suoi ritmi, le sue preferenze ed esigenze;

ogni fase della crescita è diversa. Esistono dei cosiddetti touchpoint, catalogati dal pediatra e psicologo infantile Berry Brazelton, punti di svolta in cui il comportamento si modifica. Questo avviene in modo prevedibile, e se sai cosa aspettarti è più facile aiutare il bambino a stare bene.

Riflettici un attimo: hai mai pensato che i figli degli altri siano tutti più “buoni”? Dormono di più, mangiano senza fare storie… insomma sembrano degli angeli in confronto al diavoletto che hai in casa.

Oppure, se hai più figli, hai mai notato una certa differenza nel comportamento? Il primo alla stessa età dormiva tranquillo quasi per tutta la notte, il secondo sembra avere delle energie inesauribili.

Non è sfortuna. Semplicemente ha un temperamento diverso da quello degli altri.

Fai ora mente locale sui mesi che sono trascorsi: hai notato un cambiamento? Per esempio nei primi tempi il piccolo non si svegliava nemmeno con la musica a tutto volume, mentre adesso basta un sussurro per farlo piangere?

Non è diventato ipersensibile all’improvviso, sta affrontando una diversa fase della crescita.

Il metodo che voglio insegnarti si basa proprio su questi concetti, aiutandoti a capire qual è il temperamento del bambino e quali sono i touchpoint che segneranno delle variazioni nei suoi comportamenti.

Durante il mio corso dedicato alle mamme (e a tutti i papà che desiderano partecipare) mostro un modo diverso, più dolce, consapevole e armonioso di prendersi cura del proprio bambino.

MAMMA SERENA

Una guida alla nanna, all’allattamento e alla crescita emotiva del bambino

Imparerai in poco tempo a capire quello che il bambino sta cercando di dirti, ad aiutarlo a stare meglio, a tranquillizzarlo e farlo dormire sereno. L’allattamento e la nanna non saranno più un problema, e troverai la risposta a tutte le domande che finora sono rimaste inascoltate.

Anche tu potrai finalmente e definitivamente cancellare dalla testa quelle vocine bugiarde che dicono: “Forse non sono una buona mamma…”.

Il corso ha la durata di 2 ore circa, si svolge online, per piccoli gruppi (massimo 5 persone), in giorni e orari flessibili, in modo da inserirsi nel modo più naturale possibile tra gli impegni quotidiani di tutti i partecipanti.

Ecco cosa ne pensa chi ha già partecipato a MAMMA SERENA

Voglio farti leggere alcune delle testimonianze che mi hanno lasciato, in cui raccontano i progressi fatti.

Potrai ottenere gli stessi risultati e trasformare l’atmosfera in casa, senza più paure, ansie e dubbi.

Cosa imparerai durante il corso?

Se seguirai con attenzione il corso online e metterai in pratica i miei consigli, in poco tempo sarai in grado di:

capire subito se il bambino sta bene e cosa vuole dirti quando piange;

gestire l’allattamento senza difficoltà, senza più subire vecchie teorie ormai superate;

sapere cosa fare quando si presentano difficoltà come coliche, rigurgito, nuovi dentini, stitichezza, ecc.;

rendere il momento della nanna facile, piacevole e senza drammi;

aiutare il piccolo a riposare bene e più a lungo, svegliandosi meno di notte;

riposare meglio e ricaricare le energie per prepararti a un nuovo giorno da mamma;

capire qual è il suo temperamento e come interagire con lui durante la giornata;

conoscere in anticipo i cambiamenti che sta per vivere e prepararti ad aiutarlo nel modo migliore.

Tutte queste informazioni sono inestimabili, un vero salvavita per i neo-genitori.

Ho messo tutto me stesso nella realizzazione del mio corso, studiando per anni con grande impegno e mettendo in pratica il metodo con le mie figlie.

Non è stato facile, perciò se dovessi pensare al suo valore non potrei scendere sotto i 290 €. Ma voglio davvero aiutarti a raggiungere tutta la serenità che meriti, perciò ho deciso di creare un’offerta speciale per un breve periodo di tempo.

Un modo per venirti incontro, da genitore a genitore.

Iscrivendoti a MAMMA SERENA oggi stesso pagherai solo 47 € invece di 147 €!

Una cifra davvero minuscola, in confronto alle difficoltà e alla sofferenza che stai vivendo ogni giorno.

In più, voglio farti un regalo se mi aiuterai a diffondere il mio metodo tra le mamme, perché credo davvero che possa essere la svolta per tante famiglie.

Se porterai un’altra persona avrà diritto alla stessa offerta e riceverai GRATIS una consulenza privata di 30 minuti con me (del valore di 70 €), in cui potrai farmi tutte le domande che vuoi sulla situazione specifica che stai vivendo e su tutto ciò che, per qualsiasi motivo, non vuoi condividere con gli altri partecipanti.

Ma non finisce qui. Sono sicuro che troverai il corso estremamente utile per gestire tutte le difficoltà quotidiane del lavoro di mamma.

E se non dovesse essere così, sono pronto a restituirti fino all’ultimo centesimo.

MAMMA SERENA è protetto dalla garanzia

Sonni tranquilli 100%

Se dovessi trovare le mie indicazioni e i miei consigli poco utili o non efficaci, non avrai che da dirlo e riceverai il rimborso completo, senza domande.

Come vedi ho voluto eliminare ogni possibile ostacolo, non hai assolutamente niente da perdere.

L’unico inconveniente è che, visto che durante il corso voglio dare ampio spazio a tutti i partecipanti per fare domande e condividere le loro difficoltà, mi dedicherò a un piccolo gruppo per volta.

Essendo a numero chiuso, la prima data disponibile potrebbe essere tra alcuni mesi. Perciò non devi lasciarti scappare questa opportunità:

Iscriviti subito a MAMMA SERENA, per bloccare il posto e il prezzo in offerta!

Per soli 47 € riceverai:

l’accesso al corso online per imparare tutto ciò che c’è da sapere per una maternità serena e consapevole (valore 147 €);

la possibilità di estendere l’offerta a un’altra mamma in difficoltà;

se porterai un’altra persona una consulenza privata di 30 minuti con me (valore 70 €).

Tutto quello che devi fare è compilare il modulo che trovi qui sotto e lasciare i tuoi dati di contatto.

Verrai ricontattata nel più breve tempo possibile da una persona del mio team felice di fornirti tutte le informazioni di cui hai bisogno sulle prossime date e sui posti ancora disponibili.